Il ritratto di Dorian Gray

«Il corpo pecca, ma una volta che ha peccato ha superato la sua colpa perché l’azione è una forma di purificazione: nulla più rimane se non il ricordo di un piacere o la voluttà di un rimpianto. L’unico modo per liberarsi di una tentazione è di abbandonarvisi: resistete, e la vostra anima si ammalerà di nostalgia per le cose che si è vietata, di desiderio per ciò che le sue mostruose leggi hanno reso mostruoso e fuori legge».

Il sondaggio per la scelta del libro protagonista dell’incontro di giugno si è chiuso con la vittoria de Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde, con un solo voto di distacco da Il nome della rosa di Umberto Eco e due da Notre-Dame de Paris di Victor Hugo.
I risultati completi del sondaggio sono disponibili QUI.

dorian gray_cover

Uscito originariamente nel luglio del 1890 sul Lippincott’s Monthly Magazine, nell’aprile 1891 Wilde fece stampare in volume il romanzo, unendovi la propria prefazione. Per esigenze puramente commerciali, legate al gusto dell’epoca fine ottocentesca, l’autore revisionò il proprio romanzo e vi aggiunse molti capitoli.
Quest’opera, così come molte altre, è ispirata alla leggenda di Faust, mentre l’estetica decadente del romanzo, debitrice delle posizioni teoriche del critico d’arte Walter Pater, trova un suo corrispettivo in Italia, in quegli stessi anni, nelle opere di D’Annunzio, come Il Piacere e Il fuoco.

Dorian Gray, un giovane di straordinaria bellezza, si è fatto fare un ritratto da un pittore. Ossessionato dalla paura della vecchiaia, ottiene, con un sortilegio, che ogni segno che il tempo dovrebbe lasciare sul suo viso, compaia invece solo sul ritratto. Avido di piacere, si abbandona agli eccessi più sfrenati, mantenendo intatta la freschezza e la perfezione del suo viso. Poiché Hallward, il pittore, gli rimprovera tanta vergogna, lo uccide. A questo punto il ritratto diventa per Dorian un atto d’accusa…

L’incontro del Club del Libro, come sempre aperto a tutti, è si terrà sabato 4 giugno 2016, alle ore 18:00, e sarà ospitato dal Caffè dei cento passi (Corso Benedetto Croce n. 18, Bari).

Annunci

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...